CONTATTA LO STUDIO
Pbx con ricerca automatica: 0692959901

Speciale strage di Capaci, Genchi: “Non fu solo mafia. Gli americani dietro l’attentato”

ilSicilia.it - 2 giugno 2000 - di Davide Guarcello

https://www.youtube.com/watch?v=dQSgST59mzs&feature=emb_logo Dopo il successo dell’Anteprima “SPECIALE Strage di Capaci” realizzato per i 28 anni dall’attentato del 23 maggio 1992, ilSicilia.it vi propone la versione integrale dell’intervista esclusiva all’Avvocato Gioacchino Genchi.   Tra i massimi esperti di intercettazioni telefoniche in Italia, ex poliziotto e perito informatico, con un passato dedicato alle indagini relative alla strage di Capaci e via D’Amelio, l’Avv. Genchi è entrato nel dettaglio dei numerosi misteri irrisolti dell’attentatuni in cui morì il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli uomini della scorta Antonio Montinaro, Rocco Dicillo e Vito Schifani.   *****   L’INIZIO.   Si…

“Quello che rimane ai giovani del 2020 dell’impegno e del sacrificio di Giovanni Falcone, a 28 anni dalla strage di Capaci”. Incontro con Gioacchino Genchi

Comitato costituente della Consulta giovanile di Castelbuono - Facebook - 23 maggio 2020 - di Giorgio Ricotta

“Quello che rimane ai giovani del 2020 dell’impegno e del sacrificio di Giovanni Falcone, a 28 anni dalla strage di Capaci”. Questo il titolo di un incontro virtuale organizzato e promosso, dal Comitato costituente della Consulta giovanile di Castelbuono, attraverso un mezzo inedito volto a mitigare gli effetti delle distanze che quest’anno siamo tenuti a mantenere e rispettare, in concomitanza con l’anniversario della strage di Capaci, in cui furono trucidati i Giudici Giovanni Falcone e Francesca Morvillo, con gli agenti di scorta.   Attraverso un dialogo, moderato da Giorgio Ricotta e…

Speciale strage di Capaci, Genchi: “Falcone lasciato solo, odiato e invidiato da tutti”

L'ANTEPRIMA DELL'INTERVISTA ALL'AVV. GENCHI

ilSicilia.it - 23 maggio 2020 - di Davide Guarcello

https://youtu.be/BmYV7cMss4k «Falcone aveva il “turbo” e sapeva essere oculato e attento nelle scelte, anche perché quando tornava a casa sapeva che si confrontava con una donna intelligente che era anche un magistrato. Con la massima franchezza, io penso che gli unici due veri amici magistrati di Giovanni Falcone siano stati Francesca Morvillo e Paolo Borsellino; perché per il resto, nella sua categoria, al di là delle foto che vediamo in tanti studi di magistrati, di esponenti della Cassazione e del Csm, posso garantire che quando Falcone era in vita non c’era assolutamente questo grande amore…

La legalità ai tempi del coronavirus

Rai News 24 - Il Cenacolo - 4 aprile 2020 - di Pino Finocchiaro

Sarà possibile garantire la legalità nell'emergenza per l'epidemia di coronavirus?   Per il procuratore Antimafia Nicola Gratteri il diritto alla salute è assolutamente prioritario. Per l'avvocato Gioacchino Genchi, esperto in telecomunicazioni, le leggi per avviare subito il tracciamento dei contatti esistono già. L'importante è bloccare le ambizioni indicibili di mafiosi e corrotti.   Cliccando sulla foto si apre il reportage di Pino Finocchiaro.    

IL CENACOLO. Reportage esclusivo di #Rainews24 con Luigi De Magistris e Gioacchino Genchi

Rai News 24 - Il Cenacolo - 1 marzo 2020 - di Pino Finocchiaro

  L'avvocato Giancarlo Pittelli andava a cena con il capo crimine della 'ndrangheta Luigi Mancuso, prendeva aperitivi con agenti segreti e alta finanza, organizzava cene a casa propria con colonnelli e magistrati. Arrestato dal procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri, l'ex leader di Forza Italia in Calabria resta in carcere a Nuoro.   In Pittelli si erano imbattuti tredici anni prima Luigi De Magistris e Gioacchino Genchi. Li abbiamo incontrati.   Il reportage di Pino Finocchiaro.  

Gioacchino Genchi partecipa alla trasmissione “I misteri d’Italia”

Byoblu - 10 febbraio 2020 - di Mariachiara Stella

Gioacchino Genchi durante la trasmissione Quanti misteri aleggiano ancora oggi intorno alla morte dei giudici Falcone e Borsellino? Quanto quella stagione stragista contribuì a modificare i rapporti di forza in Italia e a beneficio di chi? Perché il boss di Cosa Nostra Giuseppe Graviano decide solo ora di parlare puntando il dito contro Silvio Berlusconi? Esiste un filo sottile e invisibile che lega l’uccisione di Aldo Moro alle stragi del biennio 92-93?   A tutte queste domande si è provato a rispondere nel TgTalk del blog Byoblu in compagnia di…

1 2 3